Skip to main content
search
I silos spesso  impediscono alle organizzazioni di prendere decisioni accurate, in quanto i dati necessari rimangono “sigillati” al loro interno.

Essi impediscono di ottenere una panoramica completa, fondamentale per andare nella direzione giusta, restare competitivi ed essere elastici alla mutabilità del mercato.

Ma come si formano questi silos? Spesso sono il risultato di una errata data integration, o di una mancata gestione degli stessi. Questo è uno dei motivi principali per cui solo il 3% dei dati delle organizzazioni soddisfa i requisiti di qualità base. 

Questo è quanto emerge da una ricerca della Harward Business Review, in cui si evidenzia anche il concetto di quanto sia problematico per i manager avere a che fare con dati di scarsa qualità.

I dati non validi fanno infatti perdere tempo, aumentano in modo esponenziale i costi, rendono il processo decisionale meno efficace, rischiano di rovinare il rapporto con i clienti e rendono difficoltosa l’esecuzione di iniziative o strategie basate su di essi.

Dopo questa breve premessa, cerchiamo di capire come scongiurare questa ricerca evitando di ricadere nel restante 97%, e come un ottimo punto di partenza possa essere la valutazione della strategia di customer data integration.

Che cos’è la customer data integration?

Partiamo dall’inizio. Con customer data integration ci si riferisce a quel processo delicato di combinazione e disposizione dei dati relativi ai clienti da differenti forme, affinché possano essere fruiti da tutti gli stakeholder e per migliorare le capacità di analisi.

Quando viene eseguita in modo corretto, è sicuramente un componente degno di nota nella definizione della data strategy. Questo poiché è in grado di consentire un processo decisionale migliore, informato, arrivando ad arricchire la BI, ed offrendo una visione completa del cliente.

In altro modo, quando non è eseguita correttamente, può penalizzare l’organizzazione, rallentandone i processi. 

Quali sono i vantaggi? Ecco perché dovresti dedicare la giusta attenzione all’integrazione dei dati dei tuoi clienti.

Aumenta la sicurezza, grazie ad un unico punto di accesso

Organizzare i dati sui clienti in un unico punto di accesso, significa anche poter avere un’attenzione maggiore sul fattore sicurezza, e quindi su chi vi avrà accesso.

Immagina di non avere questi dati integrati opportunamente. L’IT dovrebbe creare più accessi per un singolo utente, rischiando di abilitarlo anche ad informazioni a cui non dovrebbe accedere. E se poi cambiasse lavoro o mansione? Sarebbe necessario apportare modifiche su differenti fonti/strumenti.

Inoltre è bene sottolineare quanto questo sia GDPR compliance. Un unico punto vuol dire avere una sola piattaforma in cui cancellare o modificare i dati dei clienti. Senza di esso ti ritroveresti a destreggiarti su differenti punti separati per effettuare le medesime attività.

Bye bye silos

Come abbiamo anticipato nell’introduzione, i silos possono essere un problema poiché l’organizzazione non sarà in grado di sfruttare a pieno la potenza dei dati (e lascerà quindi da qualche parte nascosta, delle informazioni importanti sui clienti e su quelli potenziali). Questo potrebbe vanificare gli sforzi del marketing e delle relative campagne se, ad esempio, il sales team non disponesse delle informazioni adeguate al momento opportuno.

Inoltre questo impedisce che gli stessi medesimi dati vengano raccolti più di una volta, con la conseguente gestione ridondante.

Dati accurati per analisi vincenti

Se i dati non vengono integrati opportunamente, dovrai effettuare le tue analisi utilizzando informazioni organizzate in più sistemi o addirittura fogli di calcolo. Anche qui parliamo di scarsa qualità del risultato.

Perchè? I dati provenienti da diversi sistemi potrebbero non essere identici e questo rende difficile capire quale tra le opzioni sia quello corretto, oppure, utilizzando dei fogli Excel, si potrebbe essere facile confondersi e modificare solo un foglio e non un altro. Ecco che così ci si ritrova a navigare tra i dati sporchi.


L’integrazione dei dati è un processo flessibile e può essere realizzato in più modi ed in più metodi, ed è un passaggio fondamentale per diventare un’azienda data driven, che abbia una visione completa sui clienti e la possibilità di prendere le relative decisioni su dati integri ed affidabili. 

Esistono molti strumenti per la data integration. Quale dovrebbe scegliere la tua organizzazione? Sei in fase valutativa? La risposta risiede tra le tue esigenze e le tue aspettative, ed un team competente come il nostro è in grado di supportarti.

Questo argomento è di tuo interesse e vorresti approfondirlo con noi? Non esitare a contattarci.

Resta sintonizzato per altri approfondimenti, tramite la nostra sezione Insights oppure sulla nostra pagina Linkedin

Vincenzo Quarta

Vincenzo Quarta

Ti aiuto a creare dei vantaggi tangibili grazie ai Data Analytics ed alla tecnologia

Close Menu